case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Gastronomia
IL PANE IN SARDEGNA > LE PAROLE DEL PANE
 

LE PAROLE DEL PANE 

Civraxiu (leggi: civrasgiu): tipo di pane grosso e con mollica.
Diffuso in tutta l'isola, prende nomi diversi a seconda delle zone. 

Coccoi: tipo di pane di pasta dura.

Forru: il forno. La sua tipologia variava nelle diverse aree. Al nord si trovava in genere dentro la cucina, spesso in posizione centrale e senza sfiatatoi. Nelle case-fattoria del sud era esterno, addossato al muro del cortile: riconoscibile per la tipica forma "a palla", lo si costruiva in mattoni in argilla cruda impastata con paglia

Frumentu: vd. Gimisone

Gimisone: lievito. Si otteneva dalla pasta lievitata nella precedente panificazione, ammorbidita con acqua e tenuta al caldo.

Laccu: madia di legno in cui si impastava la farina con l'acqua. 

Modizzosu: pane grande, soffice e con molta mollica. 

Pane Karasau: pane sottilissimo di qualche mm. di spessore, croccante e senza mollica, di forma ovale o circolare.
E' a lunga conservazione. Può essere di grano o di orzo. Tipico del Nuorese e della Barbagia in particolare.

Pane de kojuados noos: pane tipico delle nozze.
Bianco e piccolo, senza spessore; in genere a forma di cuore, stella, a mezza luna, sole, nido. Risultava particolarmente decorato, sia ad INTAGLIO che ad IMPRESSIONE; veniva rifinito con la LUCIDATURA.

Pistoccu: variante del Pane karasau, però più spesso e di forma rettangolare. Tipico dell'Ogliastra.

Scetti (Campidano) o Poddine (Logudoro): fior di farina, bianca e finissima. Dava il pane migliore.

Scivedda: conca di terracotta in cui si impastava la farina con l'acqua.

Spianata: pane circolare e piatto di impasto duro, lievitato e salato, ma di consistenza morbida e flessibile; senza mollica, è divisibile in due fogli.
La sua area di diffusione è il Sassarese.

Zikki: tipico pane di Bonorva (Ss). Si tratta di una spianata morbida, molto lavorata, così che la pasta rimane liscissima e molto compatta.

*Il proverbio*
Qui hat facultade/ non cubit su pane.
A chi ha mestiere non manca pane.

 

  

NAVIGA
prima pagina
tipi di pane
pane nella vita
lavorazione
pane e parole
ricette col pane

 


 

 

 

 

 

 


 


GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore