case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Testimonial eccellenti
Testimonial eccellenti > De Andrè
 


FABRIZIO DE ANDRE'
Gallura, Supramonte    

 

 




"Cosa v'è in un nome?
Quella che noi chiamiamo rosa non perderebbe il suo profumo se avesse un altro nome."

W.Shakespeare, Romeo e Giulietta.



La bellezza di qualcosa non risiede nel suo nome. Ed a distanza di secoli, un altro poeta raccolse quella stessa riflessione, dedicandola a quei luoghi che erano riusciti a conquistarne il cuore, facendolo innamorare a tal punto da perdonar loro la momentanea privazione della libertà sua e della sua compagna; ed i Monti di Mola improvvisamente diventarono musica.

Musica lo erano già: il vento impetuoso che soffia sulle rocce granitiche in millenaria contemplazione della costa, sono musica; il mare smeraldino che accarezza la battigia e si ritira, è musica; il canto dei gabbiani, nelle albe e tramonti estivi, è musica.

Alla musica ha affiancato però le parole, parole spesso prese in prestito alla lingua di quei luoghi, quasi a non volerne turbane l'equilibrio, facendole integrare e danzare con il mondo circostante.

Luoghi cui, se guardi il cielo,tu vedrai una donna in fiamme e un uomo solo,e una lettera vera di notte falsa di giorno, di cui ha imparato ad ascoltare e cantare la bellezza, ma anche il dolore dei suoi abitanti; come quello di chi aspetta il suo Marinaio di foresta senza sonno e senza canzoni, senza una conchiglia da portare o una rete d'illusioni.
 
Faber non ha amato però solo i Monti di Mola, ma l'Isola intera, definendola in qualche occasione come il suo ideale di paradiso. Ne divenne parte, essendone già parte, forse senza neanche immaginarlo. E quei boschi, quelle coste, quella natura che incanta, ancora lo ricorda e lo canta, con la voce del mare, del vento, dei gabbiani.

I Monti di Mola diventarono Costa Smeralda, non a caso il trademark per eccellenza della bellezza isolana; ma i profumi e i suoni, immergendosi totalmente nella loro essenza più profonda, non potranno cambiare mai.  

Nato a Genova nel 1940, de Andrè divenne il cantore di un'intera generazione, dipingendo con la sua voce infiniti ritratti di "vinti" e diseredati; negli anni '70 si trasferisce in Sardegna, terra da cui ha spesso tratto ispirazione per le sue canzoni, dedicandole l'album "l'indiano, del 1981, e numerose altri testi, tra cui "Monti di Mola" del 1990. Isola che non ha mai abbandonato e smesso di amare profondamente.

Roberto Dessì



-Indice---
:: Lawrence
:: C.Levi
:: Garibaldi
:: De Andrè
-----------

 
-------------
Case Vacanze
Rent-Sardinia.com propone case e appartamenti in
Costa Smeralda
vedi le case
------------- 
  


 

 

 

 

 

 


 

GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore