case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Feste Religiose
Matrimonio tradizionale sardo > sa coia maurreddina
 

MATRIMONIO MAURITANO
il rito, le celebrazioni, i costumi dell'antico sposalizio santadese

 

 

 

Area di  rinomati vigneti e sorgenti d' acqua purissima, Santadi riscopre le proprie origini e tradizioni nel giorno di festa manna, la prima domenica di Agosto. I preparativi durano intere settimane: la scelta dei buoi più belli e forti, l'allestimento e addobbo dei carri, i canti, i balli, i costumi, tutto viene scelto nel rispetto della tradizione millenaria del rito.  

Arriva così il giorno tanto atteso: le traccas, ornate di arazzi, tralci di vite, spighe e fiori, vengono lentamente trainate dai buoi bardati con i finimenti della festa, e condotte fino a casa degli sposi. Un carro per ogni famiglia, tutti rigorosamente in costume tradizionale.

Il corteo si muove lento e gioioso, tra le note dei suonatori di launeddas e il vociare allegro della folla che curiosa segue le traccas, i cavalieri, i gruppi folk provenienti dai paesi circostanti, per poi fermarsi nella piazza principale, dove l'intera comunità assiste emozionata alla funzione.

Ancora più antico e suggestivo il rito delle benedizioni: quello dell'acqua, fatta bere dalle madri degli sposi ai loro figli, e quella "de sa gratzia". Chicchi di grano, petali di rose, grani di sale e monete, sparsi sul capo dei novelli sposi, con l'augurio di ricchezza e felicità.

Rotto il piatto che conteneva sa gratzia, la festa continuerà fino a notte fonda. La festa degli sposi, dei santadesi, e di tutti i graditi ospiti della comunità.

perchè mauritano? il nome risale probabilmente al periodo delle invasioni barbaresche sulle coste cagliaritane e sulcitane: i maurrus, (mori, diminutivo maurreddinu) hanno attaccato ripetutamente i centri costieri del sud, Cagliari inclusa, riuscendo addiritura ad espugnarla e conquistarla per un breve periodo.
Da allora, non è raro sentire definire i cagliaritani (e più in generale chi abita nel sud dell'isola) maurrus.        

a cura di Roberto Dessì 

Indice Articolo
. index
. dove e quando
. matrimonio selargino
coja maurreddina
. i simboli

Link
. pro loco santadi

-Spot--------------
La tua casa in Costa verde con
Rent Sardina
--------------------


 

GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore