Case Sardegna, Appartamenti Sardegna Hotel Sardegna - Guida agli alberghi in Sardegna Noleggio auto in Sardegna Agriturismo Sardegna - Guida vacanze agriturismo in Sardegna Last Minute Sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081

 Spiagge Sardegna
 Last minute
 Case vacanza
 Voli Low Cost
 Dormire
 Aerei
 Navi
 Trasporti
 Itinerari
 Zone
 Città
 I Paesi della Sardegna
 Musei e gallerie
 Trova l'Hotel
 Ristoranti
 Cosa comprare
 100 Posti da vedere
 Consigli
 Servizi per disabili
 Bassa stagione
 Distanze e Strade
 Idee vacanza
 Se ti serve ...
UN'ISOLA UN CONTINENTE NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



100 Posti da Vedere
SAN PIETRO DI PONTE
 
 

Si trova all'interno dell'area del cimitero comunale, a circa 200 metri dell'abitato, lungo il tratto della via Marconi che si ricongiunge alla S.S.125.
Faceva parte dell'antico villaggio di Quarto Susu e il suo nome deriva presumibilmente da un ponte romano che si trovava nelle vicinanze.
Il documento più antico che ricordi la chiesa è una donazione del 1 aprile 1119: fu infatti ceduta da Guglielmo, arcivescovo di Cagliari, all'abate del monastero di S. Saturno di Cagliari, restando ai Vittorini sino al 1338. Entrò in seguito a far parte della Mensa arcivescovile di Cagliari.
Col passare del tempo, cadde in stato di abbandono, finché, nel 1872, fu destinata a divenire cappella del nuovo camposanto.
Dalla lettura stilistica dell'alzato, improntato sullo stile tardo-romanico con elementi gotici, l'impianto risulta databile tra il 1280 e il 1300.
La parte inferiore della facciata si presenta suddivisa in tre settori da due strette lesene: esse sono impostate su archetti pensili di diversa foggia, - a sesto acuto, trilobati, - che insistono su mensoline decorate diversamente, sia con motivi geometrici, sia con teste di toro. Simili archetti compaiono anche come decorazione delle pareti laterali.
La parte superiore del prospetto è invece dominata da una bifora ad archi ogivali: al centro di essa compare una sottile colonnina.
Il campanile è a vela, costituito da un'alta struttura caratterizzata da una luce a tutto sesto.
La facciata presenta una superficie ricoperta da numerose cavità, che costituivano gli alloggi di altrettante ciotole in maiolica, usate a scopo decorativo.
L'interno dell'aula è composto da un'unica navata rettangolare, che termina con un'abside ad arco a tutto sesto. Su una delle due mensoline su cui si imposta l'arco, è raffigurata una foglia d'acanto.

Curiosità
Rossi Vitelli, autore nel 1878 di una famosa Monografia su Quartu, offre ulteriori informazioni sulle scodelline di maiolica che decoravano la superficie della facciata: ci informa che le dodici collocate sul campanile rappresentavano gli Apostoli con al centro San Pietro, a cui peraltro era dedicata la chiesa stessa. Le altre settanta maioliche presenti nel prospetto pare che invece rappresentassero i discepoli di Cristo.

 


UN'ISOLA UN CONTINENTE | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA | SCRIVICI
REGISTRATI | | MY HOME

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore