case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Territorio
LE FORME DEL TERRITORIO SARDO>I MONTIDELLA SARDEGNA
 

coste | deserti&lagune | pianure | altipiani | monti | fiumi&laghi | isole

I MONTI DELLA SARDEGNA

Il territorio della Sardegna ha un aspetto prevalentemente montuoso anche se l'alta montagna è assente: nessuna cima raggiunge i duemila metri d'altezza.

Il rilievo più importante dell'isola è costituito dal massiccio del Gennargentu.
Il Gennargentu, collocato nella zona centro orientale, è costituito prevalentemente da rocce scistose del periodo paleozoico. Le cime più importanti sono P.ta Lamarmora (1834 m). Bruncu Spina (1829 m) P.ta Florisa (1822 m), M.te Spada (1822 m).

Separati dal Gennargentu dalla profonda gola del
Flumendosa si trovano, verso sud, i monti Toneri (1328 m), Perdedu (1334 m) e Santa Vittoria (1212 m).

A nord del Gennargentu è invece collocato il Supramonte, una vasta area calcarea dall'aspetto particolarmente tormentato: la cima più elevata è il monte Corrasi (1463 m) a Oliena (NU).
I rilievi in Sardegna hanno prevalentemente la forma del massiccio: sono cioè gruppi di cime disposte in maniera più o meno caotica.

L'unica catena montuosa è quella che comprende i monti del Marghine, i monti del Goceano e i monti di Alà: inizia appena sopra il Golfo di Oristano, in prossimità della costa
occidentale, con il Monte Ferru (1050 m) e si snoda in direzione est nord-est.

Le rocce sono di natura vulcanica nella parte occidentale, Punta Palai (1200 m), mentre nel resto della catena prevalgono le rocce metamorfiche e granitiche, M.te Rasu (1258 m).

In Gallura nella parte nord dell'isola il picco più elevato è la punta Balestrieri, cima del Monte Limbara (1359 m) costituito di roccia granitica.

Nella zona dell'Iglesiente, nel sud ovest dell'isola il Monte Linas è costituito da antiche rocce risalenti al Paleozoico (570-270 Ma); la sua altezza è di 1236 m.
Nei pressi di Cagliari il Monte Is Caravius (1116 m) si trova in prossimità della riserva naturale di Monte Arcosu.

Nella zona del Sarrabus, il lembo sud orientale della Sardegna, i picchi più elevati sono i monti Serpeddì (1069 m.) e il Sette Fratelli (1023 m.), entrambi di roccia granitica.

 


GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore