case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Carnevale Tradizionale
IL CARNEVALE>CARNEVALE DI BOSA>LA MASCHERA
 

LA MASCHERA

Il mascheramento, a Bosa, è all'insegna dell'estro e della libertà.
Senza dissonanze con lo spirito della tradizione, ci si affida alla creatività individuale.

Un tempo era sufficiente indossare la giacca al rovescio, girare il berretto e, come accade in altri luoghi dell'isola, cospargere il viso con s'oltigiu bruzhiadu, la fuliggine del sughero bruciato.

Le maschere, dietro ai carri, battevano sonoramente sos kobeltores (i coperchi di pentole) e s'attaidzu (le staffe del cavallo), sfregando un rudimentale strumento chiamato sa serraggia.

Ancora oggi i gruppi mascherati affollano l'informe "corte dei miracoli": prima che sia carnevale gli attori del carnevale riempiono già le vie del centro.
Ma solo negli ultimi giorni l'euforia collettiva esploderà in tutta la sua intensità attorno a Gioldzi.
E' il suo destino, la sera del Martedì grasso, bruciare sul rogo, ancora una volta.
Gioldzi, il simbolo del Carnevale che muore, è un enorme fantoccio imbottito di paglia e stracci, con una grossa botte per ventre, simile per molti aspetti a su mulmutone (lo spaventapasseri).

Durante il giorno, il canto de s'attittadora e delle le maschere vestite di nero ha drammaticamente e buffamente annunciato la morte di Gioldzi.
S'attittadora è vestita a lutto, con s'ishiakka (il corsetto), sa bunneddha (la gonna) e s'ishiallu cun sas randas (lo scialle con le frange).

La sera, tanti Gioldzi, danzanti maschere vestite di bianco, anime del carnevale morente, lucciole nella notte, inaugurano la sfrenata allegria di spettri e fantasmi che vagando e inseguendosi per le vie del centro, attenderanno pazienti l'alba del prossimo carnevale.
 


GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore