case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Artigianato
LA CERAMICA> LE PAROLE DELLA CERAMICA
 

home page | le forme e gli usi | la storia | la lavorazione | le parole della ceramica | librilinks

  • SA RODA, il tornio
    un tempo a pedale, è lo strumento principe del vasaio per le sue creazioni, oggi più numerose proprio grazie al risparmio di fatica nel far girare sa roda con un piccolo motore elettrico.

  • SU PABARU DE PITTZUS o SU PRATU, il piatto
    è il piatto superiore su cui poggia l'argilla per essere plasmata.

  • A'SCIA, albero di trasmissione tra il piatto e il volano inferiore.

  • SU PABARU DE BASCIU o SU VOLANTI DE BASCIU, il volano
    dà il movimento rotatorio al piatto tramite s'ascia.

  • SA PERDA 'E CIUEXI, il banco di lavoro
    costruito in legno o in mattoni crudi, è dotato di un piano liscio in legno o granito e viene utilizzato in vari momenti del lavoro, ma in particolare per ciuexi (vedi).

  • STREXIU 'E TERRA, le stoviglie di terracotta
    erano parte del corredo della sposa come corredo.

  • MARIGA, la brocca
    usata per il trasporto e la conservazione dell'acqua

  • BRUGNAS, gli orci
    usati per la conservazione di alimenti solidi e liquidi

  • SCIVEDDA, conca
    usata per lavorare la pasta.

  • SU FRASKU, il fiasco
    panciuta da un lato e piatta dall'altro, si distingue da sa stangiada per il diverso trattamento del collo e delle anse, in queste uniti in quella a sè stanti.

  • SA STANGIADA, letteralmente dovrebbe significare "l'ingobbiata" secondo il gergo dei figuli oristanesi.

  • IS TISTIVILLUS, i cocci di stoviglie
    sono utilizzati per la copertura del forno a legna.

  • SU FORRU, il forno
    tradizionale forno a legna per la cottura delle ceramiche.

  • SA TERRA, l'argilla
    può essere frida, callenti, marria e grassa a seconda delle sue qualità.

  • IS BOGADORIS, gli scavatori
    quelli che si calavano nel pozzo per cavare l'argilla.

  • CIUEXI TERRA, impastare l'argilla
    si riferisce alla delicata fase di pulizia dalle impurità dell'argilla che potrebbero compromettere la buona riuscita del lavoro.

  • FAI SU KUKKU, fare il blocco
    preparare e omogeneizzare l'argilla in blocco compatto pronto da lavorare al tornio.

  • INGANVANTSAI, verniciare
    procedura effettuata prima della messa in cottura.

  • STREXIAIU, stovigliaio
    utilizzato ad Assemini per indicare il ceramista, così come a Oristano viene indicato con la parola congiulargiu.

 

GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore