case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Artigianato
ARTIGIANATO IN SARDEGNA>PER FARSI UN'IDEA>TESSUTI
 

La produzione di questo settore è la più diffusa ed importante per varietà e qualità artistica.
Tappeti, coperte, scialli ed arazzi, tende e cuscini, in lana, cotone o finissimo lino vengono ancora fatti a mano su enormi telai di legno di quercia, orizzontali o verticali.
motivi, originali antichissimi, riproducono, sul tessuto, colori e disegni tipici di ciascuna zona: tinte forti e autunnali nelle zone interne; vivaci e pastello nel meridione. In alcuni casi vengono utilizzati ancora colori naturali, ricavati da infusi d'erbe, bacche, radici, ma anche minerali e terre coloranti.

Le tecniche di tessitura variano secondo il tessuto e il motivo che si vuole creare: sono pregiati i copricassa, e il tappeto a doppia faccia (pettenedda), indistruttibile perché la trama di lana ricopre totalmente l'ordito di cotone.
È tipica la produzione di Nule, con motivi fiammati dai colori accesi, rosso, azzurro, verde, che ricordano disegni afro-orientali, e quella di Bolotana che richiama disegni dell'arte indiana, con strisce alternate di motivi romboidali e di stelle dai colori caldi ed intensi (giallo, verde, mattone).

Un altro tipo di lavorazione è quella a punto pieno (mustra), che si ottiene disegnando con la trama colorata, sull'ordito bianco, motivi stilizzati di fiori, piante, animali (pavoni, cervi), gli sposi a cavallo, simboli magici (lune, soli) e motivi allegorici, circondati da cornici costituite da greche, rombi o motivi del ballo sardo.
In questo modo vengono lavorati anche arazzi, bisacce, coperte e i ricchi finimenti degli animali, con rappresentazioni di scene di caccia o animali stilizzati.

Un'altra tecnica, molto impegnativa, utilizzata per la tessitura di tovaglie, tende e cuscini di lino, è detta a ranos (chicchi di grano) o a pibiones (acini d'uva). La lavorazione consiste nel comporre il disegno, facendo fuoriuscire la trama dell'ordito, formando piccole gocce in rilievo. I centri più tradizionali per la produzione di questi tessuti sono Santulussurgiu, Dorgali, Sarule, Bonorva, mentre Samugheo e Mogoro si distinguono, per la sperimentazione nei colori, nelle forme e nelle tecniche.
In Sardegna è diffusissima anche l'arte del ricamo (come dimostrano i costumi tradizionali e gli arredi sacri), fiorente soprattutto a Oliena, dove si producono gli straordinari scialli femminili ricamati in seta.
Le tecniche vanno dai merletti (bianco su fondo colorato, in genere rosso-ruggine) ai filet (a nodi, pizzo di Bosa), al burlatto.
Le tele bianche sono ricamate con lane e con sete policrome e i colori più utilizzati sono l'indaco, il rosso, il ruggine, il giallo e il marrone. I motivi decorativi, ricamati a punto rammendo sulla rete di base sono i soliti dell'artigianato sardo, animali visti di profilo, uccelli, arabeschi, fiori stilizzati, più altri importati, come il leone, il grifo, il liocorno.
A Teulada (sono famose le sue tovaglie), nel cagliaritano, i fini ricami riproducono fiori, frutti e animali, ottenuti con il punto a nodo, a riccio e con l'antico broderie.

 


GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore