case sardegna, appartamenti sardegna hotel sardegna - guida agli alberghi in sardegna noleggio auto in sardegna agriturismo sardegna - guida vacanze agriturismo in sardegna last minute sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081


 Territorio
 Clima
 Natura in Sardegna
 Gastronomia
 Vini
 Ricette
 Artigianato
 270 parole di storia
 Storia
 Archeologia
 Carnevale
 Feste religiose
 Vestito tradizionale
 Vita rustica
 Storie e leggende
 Scultura
 Pittura
 Musica
 Lingua
 Scrittori
 Architettura
 Interviste
 Attualità
GUIDA TURISTICA NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



Storia
LA STORIA DELLA SARDEGNA>PER SAPERNE DI PIU'
 

TUTTA LA STORIA DELLA SARDEGNA

Età prenuragica
prima dei nuraghi: chi erano e come vivevano i sardi più antichi. Centinaia di tombe, le necropoli, i menhir, i dolmen, le statue arcaiche, la ceramica raffinata, le statuette, il tempio solare, delle civiltà agricole del Neolitico sardo

  • i primi uomini
    dai cacciatori del paleolitico ai primi agricoltori neolitici 
  • la Cultura di Ozieri
    la raffinatezza, la religiosità degli uomini della Cultura di Ozieri, la prima grande
    civiltà sarda, costruttori di dolmen, domus de janas e menhir
  • dal 2700 a.C. agli albori della civiltà nuragica
    i mille anni che precedettero la civiltà nuragica. Le prime statue, il tempio solare
    di Monte d'Accoddi le prime costruzioni fortificate 

Età Nuragica
i Nuragici: una delle grandi civiltà del Mediterraneo arcaico. 8000 torri nuragiche,  tombe monumentali a forma di testa di toro, la geometria dei pozzi sacri, i betili, piccoli idoletti di pietra, le piccole e austere statue bronzee, le armi, la ceramica e le rare sculture.

I Fenici in Sardegna
dalle coste del Mediterraneo Orientale un popolo di mercanti e abilissimi navigatori giunse nella Sardegna dei Nuragici: l'incontro pacifico fra due culture, la fondazione delle più antiche città sarde

La dominazione Cartaginese
Cartagine era una città-stato fenicia sulle coste dell'Africa settentrionale. Il dominio dei Cartaginesi sui Nuragici, la loro resistenza, la fusione cruenta di due popoli 

La dominazine Romana
i Romani sottraggono la Sardegna ai Cartaginesi, impongono la loro lingua e i loro dei, costruiscono città, strade, teatri ma incontrano la resistenza delle indomite tribù nuragiche, rifugiatesi nelle montagne dell'interno, che tentano disperatamente di opporsi ai nuovi dominatori

Bisanzio e la Sardegna Cristiana
con la fine dell'Impero Romano la Sardegna diventa Bizantina. Le prime chiese cristiane, la diffusione difficile del cristianesimo, i martiri e i papi sardi, le prime incursioni dei pirati barbareschi

La Sardegna Giudicale
Bisanzio abbandona la Sardegna alla fine dell'VIII secolo d.C.. In Sardegna nascono quattro regni autonomi e indipendenti: i Giudicati. Dopo il periodo nuragico questa è la seconda "età dell'oro" per l'Isola. La fine dei Giudicati: Pisa, Genova e l'Aragona mettono le mani sull'Isola

La dominazione Spagnola
La resistenza del Giudicato di Arborea: le figure mitiche di Mariano ed Eleonora d'Arborea, Giudici illuminati, artefici del primo statuto sardo.
L'isola è spagnola per quasi quattro secoli: è un periodo buio di oppressione e miseria. La cultura spagnola penetra nella cultura sarda: le chiese, la pittura, gli usi, la lingua

La Sardegna Sabauda
nel 1720 la Sardegna passa ai Savoia. Il governo Sabaudo dell'isola ha poche luci e molte ombre. I moti antifeudali, G.M. Angioy e la cacciata temporanea dei Piemontesi 

La Sardegna nel Regno d'Italia
il banditismo, i motti de Su Connottu, le miniere, la Grande Guerra, il Sardismo, la Sardegna fascista, la Seconda Guerra  Mondiale

La Sardegna nella Repubblica Italiana
l'autonomia, la rinascita, le questioni aperte

 


GUIDA TURISTICA | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA
REGISTRATI|

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore