Case Sardegna, Appartamenti Sardegna Hotel Sardegna - Guida agli alberghi in Sardegna Noleggio auto in Sardegna Agriturismo Sardegna - Guida vacanze agriturismo in Sardegna Last Minute Sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081

 Spiagge Sardegna
 Last minute
 Case vacanza
 Voli Low Cost
 Dormire
 Aerei
 Navi
 Trasporti
 Itinerari
 Zone
 Città
 I Paesi della Sardegna
 Musei e gallerie
 Trova l'Hotel
 Ristoranti
 Cosa comprare
 100 Posti da vedere
 Consigli
 Servizi per disabili
 Bassa stagione
 Distanze e Strade
 Idee vacanza
 Se ti serve ...
UN'ISOLA UN CONTINENTE NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



100 Posti da Vedere
SPIAGGE>COSTA SMERALDA>DA NON PERDERE
 

prima paginaspiagge | foto gallery | la zonada faredi serviziofare la spesa
fare shopping | mangiar fuori | vita notturna | dormire | case affitto

10 COSE DA NON PERDERE

  1. La "Roccia dell'Orso" - Palau
    Partendo da Palau, per la strada di accesso al porto, andando verso Est, si arriva dopo 5 km su un meraviglioso promontorio, alla roccia dell'Orso: ricordata persino da Tolomeo, si tratta di un grande monumento naturale granitico, eroso in modo da simulare, in lontananza, la forma tozza di un orso con il capo rivolto verso il mare.

  2. Gli agriturismi
    Gli stazzi della Gallura oggi adibiti ad agriturismo sono una meta irrinunciabile per chi ama coniugare la natura con la tradizione e la buona tavola.
    Ve ne segnaliamo due in particolare: "Il Muto di Gallura" e "L'Agnata", lo "storico" agriturismo di Fabrizio De André, a Tempio Pausania.

  3. Il Vermentino di Gallura
    Bianco, ottimo ghiacciato e ideale con il pesce, è il punto più alto toccato dall'enologia sarda.
    E' il vino per antonomasia in Sardegna, il primo ad aver raggiunto la Denominazione di Origine Controllata e il primo ad aver ottenuto anche la Denominazione Garantita. Di colore giallo paglierino e solitamente secco si abbina ai frutti di mare, ma è anche ideale, se servito freddissimo, come aperitivo.

  4. "Sas Tiliccas"
    Il Dolce tipico del Logudoro e della Gallura.
    E' composto da una sfoglia di farina lavorata con lo strutto, dai bordi rialzati, dalla forma sinuosa e ripiena di miele, mandorle, noci e sapa. Anticamente venivano preparate in occasione delle feste più importanti.

  5. "Sa suppa cuatta"
    E' la tipica zuppa gallurese, ghiotta e prelibata: la si ottiene inzuppando del pane di semola nel brodo da bollito di pecora e ricoprendo lo stesso pane con formaggio pecorino fresco e salsa di pomodoro. Poi si mette tutto in forno.

  6. La Gallura dal treno
    Già Vittorini, nel suo viaggio in Sardegna, immortalò il fascino di quest'angolo di Sardegna e le emozioni che suscita percorrerlo in treno, da Palau fino a Nulvi.
    Il percorso tocca diversi paesi, dalla Gallura all'Anglona (altra regione del sassarese).
    Il paesaggio gallurese, unico e inconfondibile, si scoprirà in tutta la sua solarità estiva.

  7. La Foresta pietrificata di Carucana (Martis)
    Se avete scelto la gita in treno, fermatevi a Martis, il paese presso il quale si trovano, sul fondo di un antico lago, i resti di un bosco del periodo Miocene.

  8. Il Museo Garibaldino a Caprera
    La casa, i terreni e la tomba dell'Eroe dei due Mondi
    L'isola di Caprera, collegata con un lungo ponte a La Maddalena, ospita il Museo Garibaldino. Gli edifici, tra cui la famosa "Casa Bianca", inseriti in un ambiente naturale meraviglioso, furono la dimora di Giuseppe Garibaldi dal 1854 al 1882, anno della sua morte.

  9. L'Arcipelago della Maddalena
    Un paradiso marino a due passi dalla Corsica.
    Lungo la costa Nord-Occidentale dell'isola è situato l'arcipelago della Maddalena.
    E' composto da due isole maggiori, La Maddalena e Caprera, e cinque minori Razzoli, Budelli, Santa Maria, Spargi e Santo Stefano, più un'infinità di scogli e isolotti tutti da scoprire. Il tutto costituisce una straordinaria riserva naturale.

  10. La Chiesa Romanica di San Simplicio a Olbia
    Il gioiello medioevale del capoluogo gallurese.
    Bell'edificio in granito grigio della Gallura eretto tra l'XI e il XIII sec. in tre fasi distinte. Ha la facciata tripartita da due lesene e campanile a vela aggiunto successivamente. Lungo i lati e sull'abside si notano una serie di archetti romanici che poggiano su lesene. All'interno le tre navate sono separate da archi con colonne e pilastri.

 

UN'ISOLA UN CONTINENTE | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA | SCRIVICI
REGISTRATI | | MY HOME

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore