Case Sardegna, Appartamenti Sardegna Hotel Sardegna - Guida agli alberghi in Sardegna Noleggio auto in Sardegna Agriturismo Sardegna - Guida vacanze agriturismo in Sardegna Last Minute Sardegna
Ville ed Appartamenti
in affitto in
Sardegna


Call Center 848 580081

 Spiagge Sardegna
 Last minute
 Case vacanza
 Voli Low Cost
 Dormire
 Aerei
 Navi
 Trasporti
 Itinerari
 Zone
 Città
 I Paesi della Sardegna
 Musei e gallerie
 Trova l'Hotel
 Ristoranti
 Cosa comprare
 100 Posti da vedere
 Consigli
 Servizi per disabili
 Bassa stagione
 Distanze e Strade
 Idee vacanza
 Se ti serve ...
UN'ISOLA UN CONTINENTE NUOVI STILI DI TURISMO

Bookmark and Share



I Paesi della Sardegna
PAESI>VILLACIDRO
 

di Leila Manno

C'è un altro modo di vedere il Medio Campidano e la zona del Sulcis: guardarli da Villacidro.
Villacidro con i suoi boschi incontaminati, le maestose vette granitiche, i ruscelli e le cascate, è un panoramicissimo angolo di Sardegna che dovete visitare: vi rimarrà nel cuore.
Tra coloro che se ne innamorarono ricordiamo:
-Gabriele d'Annunzio che dedicò un sonetto alla cascata Sa Spendula
-Giuseppe Dessì che vi nacque e lo descrisse nel romanzo Paese d'ombre
-
Salvatore Manno, mio bisnonno, che lo decantò nella monografia Villacidro-Iridescenze   ricevendo le lodi di Grazia Deledda.

provincia: Cagliari
subregione: Iglesiente
abitanti: 15.000 circa. 
estensione: 183,55 Kmq.
altitudine: 267m slm
posizione: Villacidro sorge a 50 km da Cagliari, sulle pendici orientali del gruppo montuoso del Linas. Si dispone ad anfiteatro sul declivio tra il mt. Domus e il mt. Cuccureddu, due grandi sporgimenti dell'altopiano Coxinas.
La posizione, tanto suggestiva quanto singolare, consente di dominare buona parte del Medio Campidano. 

economia: centro di lontana tradizione agro pastorale è rinomato per la produzione di agrumi, olio d'oliva di eccezionale qualità, pesche, ciliegie, produzioni orticole e liquori. Dal 1968 ha sviluppato una Zona Industriale con stabilimenti tessili e meccanici.

L'ambiente urbano
l'impianto urbanistico è condizionato dall'ubicazione sulle pendici dei due monti e si è sviluppato in due nuclei:

  • a monte, intorno alla piazza della parrocchiale dedicata a S.Barbara, troviamo il centro storico sorto nell'accogliente valle di Castangias. Qui scorre il Rio Fluminera, ormai interrato sotto il viale Don Bosco.
    Le abitazioni più antiche sono perlopiù in pietra e si dispongono su lotti compatti
  • a  valle, su terreni a pendenza tenue, si sviluppa una più recente e ampia maglia viaria e un tessuto edilizio di modesta qualità, costituito talora da edifici in mattoni crudi. 

 Tra gli edifici storici di maggior rilievo ricordiamo: 

  • la cinquecentesca parrocchiale di S.Barbara che, modificata nel corso del XVII secolo, conserva il campanile e la cappella con volta stellare dell'originaria costruzione gotico aragonese
  • il  pubblico lavatoio coperto costruito nel 1893 in ghisa e ferro (stile liberty). 

il territorio
i primi uomini che scelsero questo sito come loro dimora lo fecero per la rassicurante vicinanza dei monti, l'abbondanza di sorgenti naturali e la ricchezza dei pascoli.
Ancora oggi Villacidro si distingue per:

  • i monti ancora incontaminati popolati da cinghiali, cervi, mufloni, astori, poiane, lepri, donnole e volpi
  • le vallate (Castangias, Montimannu, Villascema, Aletzi, Coxinas, Narti) ideali per i picnic e munite di numerose sorgenti di acqua potabile, tavoli di legno e barbecue in pietra
  • la salubrità dell'aria che si respira nei pressi delle cascate di Sa Spendula, Piscin'Irgas e Muru Mannu grazie alle profumate foreste di leccio frammisto a sughere, olivastri, roverelle, castagni, ginepri e ontani. 

La foresta demaniale di Montimannu è senza dubbio la zona più rappresentativa del territorio.
Per raggiungerla, arrivando a Villacidro da Villasor nella SS 196 dovete girare a sinistra dopo le prime case dell'abitato, seguendo la segnaletica. Superata la diga sul fiume Leni in terra battuta, costeggiate il lago e svoltate a sinistra dopo il primo ponte, lasciando a destra la vallata di Villascema. Proseguite nel bosco costeggiando il rio Leni sino ad incontrare l'antica Laveria di Canale Serci, poi superate la caserma e il vivaio della forestale per giungere al grande spiazzo presso la Cantina Ferraris (367 m slm), in località Magusu.

Risalito il rio Cannisoni fino alla fine della strada rotabile, potete procedere a piedi per raggiungere: 

  • con il sentiero 109, le cascate di Muru Mannu (520 m slm) e del Linas, superando un dislivello di 153 m in 2 ore e mezza circa
  • con il sentiero 113, la cascata di Piscin'Irgas (680 m slm), superando un dislivello di circa 300 m in 2 ore circa
  • seguendo gli altri sentieri (110, 111, 112, 114, 115) segnati dal Club Alpino Italiano è possibile raggiungere altri luoghi non meno belli e panoramici. 

la storia
nell'altopiano di Matzanni, raggiungibile da Montimannu a sud del monte Cuccurdoni Mannu, rimane visibile ancora qualche traccia dei resti di un villaggio nuragico con 12 capanne e 3 templi a pozzo (inizi Età del Ferro) e più a ovest di un tempietto punico (IV-III sec. a. C.). La zona purtroppo non è valorizzata. L'origine del borgo deve comunque riportarsi all'epoca romana: sono stati trovati resti di necropoli, capanne, ville e terme databili tra I e III sec.d.C. Dopo l'età bizantina l'abitato ebbe frequenti cali demografici a causa della malaria e della peste. Fece parte del Giudicato di Cagliari e poi di quello di Arborea. Altre epidemie si ebbero nei periodi pisano, aragonese, spagnolo e piemontese. 

Feste Tradizionali:

  • S.Sisinnio: la festa in onore del santo protettore contro i malefici delle streghe si celebra la prima domenica di agosto ma inizia dal venerdì precedente. La bella chiesa campestre di S.Sisinnio è immersa in un boschetto di maestosi olivastri secolari (anche 5 m di circonferenza); la si raggiunge facilmente dalla strada per Montimannu, girando al primo bivio a sinistra.
  • Sagra delle ciliegie e festa di S.Giuseppe: La festa si celebra nei pressi dell'omonima chiesetta a Villascema, luogo ideale per la crescita delle ciliegie. La vallata  si raggiunge dalla strada per Montimannu, girando a destra dopo il primo ponte alla fine della strada che costeggia la diga. 

Cosa comprare:

  • Liquori: fabbrica liquori Murgia Gennaro 070/932097 
  • Olio extravergine d'oliva biologico:
    • Manno Francesco 070/932097
    • Moliture villacidresi di G.Piero Pittau 070/9314803
    • Olio e vino: enolearia Monte Linas 070/9311210
  • Ortofrutta: Associazione agricoltori villacidresi -Centrale Agrumi e Ortofrutticoli 070/9314803
  • Salumi: Salumificio Monte Linas f.lli Deidda

Informazioni turistiche:

  • Proloco p.zza Lavatoio,  070 9315781  e-mail: prolocovillacidro@tiscali.it
  • Agriturismo Montimannu 070 9329369 
  • Ristoranti
    • La Taverna Romana 070 9316587
    • Chalet degli ulivi 070 932299 
  • Alberghi:
    • Cuevador 070 9314012 
    • Ester 070 9315728
  • Moutain bike: escursioni 338 4525038 
  • Parapendio contattare Proloco

 

UN'ISOLA UN CONTINENTE | NUOVI STILI DI TURISMO
CARTOLINE | FOTO & VIDEO | PUBBLICITA' | LAVAGNA | SCRIVICI
REGISTRATI | | MY HOME

VITA NOTTURNA | SPETTACOLI | METEO | EVENTI A BREVE | CALENDARIO

Marchi e logo sono depositati
I testi sono di proprietà esclusiva di Sardinia Point
Le foto sono coperte dal diritto d'autore