Farsi un'idea Il mare in città Da non perdere Mura torri castelli Arkeo in città Stagni e saline
         
Dormire
Arrivare
Mangiare
Muoversi
Vita notturna
Shopping
Appuntamenti
100 monumenti
Itinerari
Natura
Musei e gallerie
 
A chi rivolgersi
Disabili
SardiniaPoint
Natura  

La città si sviluppa su un territorio piuttosto vario, fra colli, lagune e spiagge. I fenicotteri e gli uccelli rari delle lagune, i parchi urbani, il mare cristallino e la spiaggia del Poetto, le scogliere calcaree, l'orto botanico.

  • Le lagune e gli stagni
    sono le zone più interessanti dal punto di vista naturalistico. Decine di specie di uccelli vivono e nidificano a pochi passi dal centro della città, fra i canneti e le erbe palustri dello stagno di Molentargius e della laguna di Santa Gilla. Le due zone sono considerate dall'Unione Europea come zone naturalistiche di interesse internazionale. Sono riserva naturale. Da alcuni anni il fenicottero rosa nidifica regolarmente nelle acque dello stagno di Molentargius. Fra le altre specie, il cavaliere d'Italia, il falco di palude, l'airone guardabuoi, il raro pollo sultano.

  • I colli e i parchi urbani
    Otto colli marcano il paesaggio urbano: la roccia, prevalentemente calcarea, di colore bianco, o tufacea, di colore giallastro, è un segno che connota nettamente la città. Cagliari appare come un luogo di pietra e di sole, sopratutto al viaggiatore che arriva dal mare.
    Il colle di Monte Urpinu è interamente coperto da una bella pineta che è la caratteristica più importante del Parco. Prati, laghetti con anatre e cigni, siepi e diverse specie botaniche, completano l'ambiente naturale del colle. C'è anche un'area riservata ai cani.
    Il Colle di S. Michele, è sormontato dal Castello medioevale che domina tutto il territorio circostante. L'ascesa al castello avviene fra ampi prati e zone verdi. Panorami indimenticabili a 360 gradi.
    Le grotte del promontorio di Capo S. Elia e del colle di Monte Claro furono i luoghi dei più antichi insediamenti umani, risalenti al neolitico, nella zona di Cagliari.
    A Monte Claro sta nascendo un bel parco di 25 ettari, con aree sportive prati, boschetti e un tetro all'aperto. Il promontorio di Capo S. Elia è ancora zona militare e, forse proprio per questo, è rimasto integro: sono numerose le specie botaniche rare. Bellissimi i panorami sul golfo.

  • La spiaggia del Poetto
    6 km di spiaggia bianchissima e sottile a 5 minuti dal centro della città: è la spiaggia del Poetto, bagnata da un mare cristallino. Numerosi servizi in spiaggia.

  • L'orto botanico in pieno centro storico, ai piedi dell'antico anfiteatro romano, si estende il bellissimo orto botanico, vera oasi di pace e tranquillità. Tante le specie rare e gli esemplari notevoli: ricordiamo l' "albero del fuoco", la collezione di piante grasse e il gigantesco ficus. Segnaliamo l'antica cisterna punica, interamente foderata di cocciopesto, e l'antico pozzo presso il quale si ristoravano gli attori romani che recitavano nel vicino anfiteatro.



Fenicotteri nella laguna
di Santa Gilla
(E. Pinna)






Il Castello di S. Michele
(PC. Murru)





La spiaggia del Poetto
(SP)


Orto Botanico:
le piante grasse(PC. Murru)