Farsi un'idea Il mare in città Da non perdere Mura torri castelli Arkeo in città Stagni e saline
         
Dormire
Arrivare
Mangiare
Muoversi
Vita notturna
Shopping
Appuntamenti
100 monumenti
Itinerari
Natura
Musei e gallerie
 
A chi rivolgersi
Disabili
SardiniaPoint
Storia

I resti degli uomini neolitici (6000 a.C.), l'emporio Cartaginese, Roma, il medioevo, la Spagna, i Savoia. La storia della città in 190 parole.


  • Abitata sin dal Neolitico, probabilmente fu anche un centro nuragico, come testimonia il nome di origine paleosarda;

  • La città nacque come emporio di fondazione cartaginese;

  • Passata sotto il dominio di Roma, nel 48 a.C. divenne municipium e fu dotata di ville, un foro, un anfiteatro, terme, templi;

  • Dopo la caduta dell'impero romano e la parentesi vandalica, dal 534 fu controllata dai Bizantini;

  • Attorno al IX° secolo la città si organizzò in un governo indipendente: il Giudicato di Cagliari;

  • I Giudici sardi, contro il pericolo dei Barbareschi, strinsero rapporti con i Comuni di Genova e Pisa: fu proprio Pisa che, nel 1257, si impadronì della città, dominandola fino al 1324;

  • Espugnata nel 1326 da Giacomo II d'Aragona, rimase sotto la Corona di Spagna per quasi quattro secoli;

  • Nel 1708, come l'intera isola, fu ceduta all'Austria, che, in cambio della Sicilia, nel 1720 la consegnò al Regno piemontese, di cui fece parte fino all'unità d'Italia;

  • Nel corso dell'ultimo secolo Cagliari ha acquisito i connotati di una grande città: oggi, insieme ai centri limitrofi, forma una grande aera urbana di circa 400.000 persone.

Torre dell'elefante (XIV sec)
(PC. Murru)